Il FASDAC “Mario Besusso” è il Fondo di Assistenza Sanitaria per i dirigenti delle aziende commerciali, di trasporto e spedizione, dei magazzini generali, degli alberghi e delle agenzie marittime. È un Ente di natura contrattuale ed è disciplinato da un proprio Statuto e Regolamento.

 

È un soggetto collettivo “no profit” del privato sociale che opera accanto al Servizio Sanitario Nazionale nell’area garantita dall’art. 46 della sua legge istitutiva ("la mutualità volontaria è libera"). Non è solo un valido istituto di autotutela in favore della categoria dei dirigenti, ma un patrimonio della mutualità integrativa del Paese.

LA STORIA


  •  

    1948

    Il F.A.S.D.A.C. viene istituito con la sottoscrizione del contratto collettivo nazionale di lavoro per i dirigenti commerciali da parte di Confederazione Generale Italiana del Commercio (oggi Confcommercio – Imprese per l’Italia) e dalla Fe.N.D.A.C. - Federazione Nazionale Dirigenti Aziende Commerciali (oggi Manageritalia) per rispondere alla domanda di salute dei dirigenti e dei loro familiari.

  •  

    1949

    Il F.A.S.D.A.C. inizia l'attività.

  •  

    1953

    Confetra (Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica) si aggiunge alle Parti costituenti. Nel corso degli anni, le prestazioni del Fondo sono state estese anche ai dirigenti degli alberghi e delle agenzie marittime.


    Viene estesa l'assistenza ai familiari degli iscritti.

  •  

    1957

    Viene aperta l'iscrizione ai Prosecutori Volontari.

  •  

    1976

    Oltre ai Pensionati già assistiti, viene aperta l’iscrizione dei Superstiti.

  •  

    1990

    Viene adottato il nuovo logo.

  •  

    1992

    Viene stipulata la prima Convenzione in forma diretta.

  •  

    1994

    Viene inserita nel nucleo familiare assistibile la figura del Convivente more uxorio.

  •  

    2005

    PRIMA RIFORMA SUI RIMBORSI DELLE SPESE SANITARIE
    Viene adottato il Nomenclatore Tariffario come strumento di rimborso delle spese sanitarie a carattere medico.


    Viene avviato il 1° Programma Biennale di Prevenzione, secondo una più moderna visione della medicina volta non solo alla cura ma anche alla promozione della salute e del benessere della persona.

  •  

    2007

    Viene introdotto un contributo di solidarietà a carico delle aziende in favore della gestione dei Pensionati.

  •  

    2010

    Prima iscrizione all'Anagrafe dei Fondi presso il Ministero della Salute.

  •  

    2012

    SECONDA RIFORMA SUI RIMBORSI DELLE SPESE SANITARIE
    Viene adottato il Nomenclatore Tariffario come strumento di rimborso per le prestazioni sanitarie a carattere odontoiatrico.

  •  

    2018

    Vengono pubblicate le nuove Aree Riservate delle Aziende e delle Strutture Convenzionate.
    Attraverso la nuova piattaforma dedicata alle Strutture, le pratiche dirette vengono gestite totalmente on line e dematerializzate.

  •  

    2019

    Viene messo a disposizione di tutti gli iscritti e assistiti il motore di ricerca delle Strutture Convenzionate con il Fondo.

  •  

    2021

    Viene pubblicata la terza versione del sito web istituzionale con l'introduzione di nuove applicazioni interattive.

IL WELFARE CONTRATTUALE


Il FASDAC fa parte del sistema integrato di welfare contrattuale a tutela e supporto degli iscritti, che garantisce, oltre all’assistenza sanitaria, la previdenza integrativa di secondo pilastro (Fondo di Previdenza “Mario Negri”), il programma assicurativo di terzo pilastro (Associazione “Antonio Pastore”), la formazione manageriale (CFMT) ed i servizi forniti dalle Associazioni territoriali di Manageritalia e di Confcommercio – Imprese per l’Italia.

I VALORI


Nel corso della sua storia, il FASDAC si è saputo evolvere mantenendo però fede nel tempo ai suoi principi ispiratori, che affondano le radici nella più antica cultura solidaristica del nostro Paese.

Le risorse, a cui tutti concorrono nella stessa misura, sono ridistribuite secondo il bisogno di ciascuno (mutualità tra gli iscritti), realizzando una solidarietà intergenerazionale tra dirigenti attivi e pensionati.

Oggi il Fondo garantisce la copertura di un’ampia categoria di prestazioni sanitarie, sia in forma indiretta che tramite strutture sanitarie convenzionate: assistenza ospedaliera, assistenza extraospedaliera, prestazioni odontoiatriche ed altre prestazioni.

La natura delle prestazioni erogate, le modalità di fruizione delle stesse e l’entità dei rimborsi sono determinati dal Consiglio di Gestione.

ORGANI DEL FONDO


Presidente

Fabrizio Pulcinelli (Manageritalia) *

Vicepresidente

Bernardino Petrucci (Confcommercio) *

Consiglieri

Antonio Bonardo (Manageritalia), Massimo Cicatiello (Manageritalia) *, Graziano Dominidiato (Confcommercio), Lucio Fochesato (Manageritalia), Fabio Marrocco (Confetra) *, Renato Mattioni (Confcommercio) *, Riccardo Rapezzi (Manageritalia) *, Giovanni Zambonelli (Confcommercio).

(*) Membri del Comitato Esecutivo

Collegio dei Revisori dei Conti

Enrico Meazzi (Confcommercio), Gian Mario Braido (Manageritalia), Daniela Dringoli (Confetra), Alfredo Lanfredi (Manageritalia)

TRASPARENZA


L.124/2017 - TRASPARENZA: GLI OBBLIGHI DI PUBBLICITA' E TRASPARENZA PER I CONTRIBUTI PUBBLICI

Con riferimento agli obblighi di trasparenza relativi ai vantaggi economici riconosciuti da soggetti pubblici ad Associazioni, Onlus, Fondazioni ed Imprese, si rappresenta che, nel 2018, il FASDAC non ha ricevuto ed incassato nessun contributo pubblico da soggetti disciplinati dall’art. 1, c. 125 e ss della L. 124/2017.

ISCRIZIONE ANAGRAFE DEI FONDI SANITARI


Il FASDAC è iscritto e nel 2020 ha rinnovato l'iscrizione all'Anagrafe dei Fondi Sanitari di cui ai Decreti del Ministero della Salute del 31 marzo 2008 e del 27 ottobre 2009, con il numero di protocollo: 0022366-29/10/2020-DGPROGS-DGPROGS-UFF02-P. Il FASDAC rispetta la soglia delle risorse vincolate prevista dal D.M. 27 ottobre 2009.

Questo sito utilizza i cookies. Per maggiori informazioni sull’uso dei cookies, cliccare qui INFORMATIVA ESTESA FASDAC informa che la prosecuzione della navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso comporta la prestazione del consenso all’uso dei cookie. Accetto