News


VISITE MEDICHE - nuova modalità di rimborso

VISITE MEDICHE
 
La nuova disciplina di rimborso per le visite mediche con tariffa di € 200,00 
Per il maggior rimborso fino ad € 200,00 previsto per le visite mediche per patologie oncologiche o per Morbo di Parkinson, Malattia di Alzheimer, Sclerosi Multipla, Emorragia o Infarto cerebrale, non è più richiesta la specializzazione del medico che ha effettuato la visita.
 
IMPORTANTE: per accedere alla maggiore tariffa di rimborso prevista per questa tipologia di visite è sempre necessario presentare la diagnosi o il quesito diagnostico relativi alle patologie dal quale sia rilevabile il motivo della visita medica.
 
E’ importante che la diagnosi o il quesito diagnostico siano presenti al momento della presentazione della richiesta di rimborso.
 
Il perché della nuova disciplina
La nuova modalità di rimborso -conseguente al monitoraggio condotto nel corso del 2019- è stata introdotta per ampliare l’accesso alla maggiore tariffa di € 200,00 anche se le visite sono effettuate da medici non necessariamente in possesso della relativa specializzazione (il fenomeno si presenta in prevalenza per le visite per patologie oncologiche).
 
Il nuovo criterio di rimborso mantiene il carattere della sperimentalità.
 
Entrata in vigore: la nuova disciplina di rimborso si applica a partire dai documenti di spesa datati dal 1° gennaio 2020.
 
Rimane invariata la tariffa di € 65,00 per il rimborso delle altre visite mediche ambulatoriali o domiciliari. In questi casi non è richiesta la prescrizione medica e la diagnosi.
 
10/01/2020
Stampa Pagina
PDF