Prosecutori volontari

Il Fondo assiste i dirigenti che abbiano cessato il rapporto di lavoro o siano in aspettativa non retribuita (art. 3 Regolamento) e ricorrendone i requisiti, i loro familiari.
 
Per l’iscrizione al Fondo in qualità di prosecutore volontario sono richiesti i seguenti requisiti:
  • aver regolarmente versato al Fondo almeno 1 anno di contribuzione continuativa in costanza di qualifica nel periodo immediatamente precedente la domanda di prosecuzione volontaria;
  • assumere l’obbligo di mantenere la prosecuzione volontaria della contribuzione per almeno un triennio.
Il triennio si intende tacitamente rinnovato salva disdetta formalizzata con lettera raccomandata a/r, spedita entro i 30 giorni precedenti la scadenza del medesimo.
 
L’eventuale disdetta comporta la decadenza del diritto di riproporre la domanda di prosecuzione volontaria dei versamenti fino ad un nuovo conseguimento dei requisiti richiesti.
 
L’obbligo del versamento contributivo sino al termine del triennio viene meno nel caso di:
  1. conseguimento dei requisiti richiesti per l’iscrizione al Fondo in qualità di dirigente pensionato;
  2. instaurazione di un nuovo rapporto di lavoro dipendente con contratto che preveda il Fasdac o altro Fondo contrattuale o aziendale di assistenza sanitaria.
L’iscrizione in qualità di prosecutore volontario decorre dal giorno successivo alla cessazione del rapporto di lavoro, ricomprendendo anche l’eventuale periodo di preavviso sostituito dalla relativa indennità, oppure dalla data di inizio dell’aspettativa non retribuita.
 
La domanda di iscrizione in qualità di prosecutore volontario deve essere presentata per il tramite dell’Associazione territoriale di appartenenza aderente a Manageritalia entro il termine massimo di 6 mesi dalla data di cessazione dell’iscrizione al Fondo in qualità di Dirigente in servizio o dall’inizio dell’aspettativa non retribuita.
 
Al momento della domanda e per tutta la durata dell’iscrizione nella vesta di prosecutore volontario è necessario che il dirigente sia iscritto ad una Associazione territoriale aderente a Manageritalia.
 
Il contributo dovuto è pari all’importo integrale della contribuzione fissata dalle disposizioni contrattuali per i dirigenti in servizio, costituito dalla quota a carico dell’azienda e da quella a carico del dirigente.
 
 
 
Art. 3 Regolamento
 
Associazioni territoriali aderenti a Manageritalia
 
Mod. IC/12 - Domanda di iscrizione in qualità di prosecutore volontario
Stampa Pagina
PDF